Alla Conferenza di Proz a Roma il 22 maggio si parlerà di fisco per i traduttori

Mancano pochi giorni alla Conferenza di Proz a Roma e ci saremo anche Giuseppe Bonavia ed io… a parlarvi ancora di fisco!!

Il workshop sugli adempimenti fiscali del traduttore ci vede solitamente impegnati per tutto il giorno. Chi è già venuto lo sa: si entra alle 10 la mattina e, a parte una piccola pausa pranzo, lavoriamo no stop su casi pratici che sembrano non finire mai…:-).

Domenica non ne avremo il tempo così abbiamo pensato di accennare qualcosa sui temi che solitamente affrontiamo al workshop e di dedicare una parte dell’intervento a  chiarire una volta per tutte quei tipici dubbi che assalgono gli operatori e che hanno spesso risposte inattendibili o sono frutto di consulenze sbagliate o ancora sono il risultato di un rincorrersi di notizie mal trasmesse ( c.d. leggende metropolitane).

In particolare:

– quali sono i soggetti obbligati a chiedere autorizzazione alla AG Entrate a effettuare operazioni intracomunitarie? Chi è escluso da tale obbligo?

–  i traduttori possono esimersi da pagare l’IRAP o è meglio pagarla e eventualmente chiederne il rimborso?

–  si può evitare di adeguare la propria dichiarazione dei redditi ai compensi calcolati mediante Studi di Settore, e con quali conseguenti rischi?

–  è obbligatorio apporre marca da bollo sulle fatture emesse?

–  le spese per il carburante dell’autoveicolo sono deducibili da parte di tutti i contribuenti in egual misura?

– si può passare liberamente da un regime contabile ordinario ad uno agevolato ( es.quello dei contribuenti minimi)?

–  si può pagare in ritardo l’IVA o l’Imposta sul reddito, entro quel termine e con quali maggiori oneri?

….ed altro ancora.

Vi aspettiamo a Roma all’Hotel dei Congressi! Domenica 22 maggio alle 14,30

Sabrina Tursi e Giuseppe Bonavia

Annunci