STRADE PRESENTA STRADE MAGAZINE

Mercoledì prossimo (6 giugno) a Roma, presso la Casa delle Traduzioni, il Sindacato Traduttori Editoriali STRADE presenta la rivista trimestrale online Strade Magazine.

Divulgo volentierissimo la notizia, dopo aver letto con un certo orgoglio che sono presenti in redazione diverse mie carissime amiche e colleghe.

Strade Magazine è la rivista online a cadenza trimestrale di STRADE, Sindacato Traduttori Editoriali. Strade Magazine si propone non solo di fornire informazioni sugli obiettivi del sindacato e sulle battaglie intraprese, ma anche di dare uno sguardo al mondo della traduzione e dei traduttori editoriali in Italia e all’estero. A questo scopo ospita diverse rubriche e sezioni: “L’inchiesta” si occupa di attualità, focalizzando l’attenzione su questioni particolarmente controverse o delicate del mondo editoriale ; “Finestra sull’estero” è uno squarcio sulla condizione dei traduttori editoriali in altri paesi e un’opportunità di scoprire come è accolta la letteratura italiana all’estero; “La traduzione che vorrei” dà la parola a un traduttore diverso ogni numero: in una sorta di ‘confessione’ il collega in questione ci aiuterà a scoprire cosa vorremmo cambiare da un punto di vista pratico o teorico nel nostro lavoro; “Qualcosa del genere” si occupa della traduzione della letteratura di genere e di consumo dal punto di vista di chi la traduce: vi saranno quindi analizzati le problematiche specifiche, i trucchi del mestiere, le idiosincrasie delle case editrici con cui ha a che fare chi si trova alle prese con romanzi rosa, gialli, per ragazzi…; “Compagni di strade” è una rubrica incentrata su altre figure che lavorano con la traduzione o in regime di diritto d’autore; “Capitoli di storia della traduzione” presenta ritratti di traduttori italiani del passato, affiancando la ricostruzione biografica del personaggio a una panoramica sul suo lavoro; “Gomma e matita” si concentra sul rapporto fra traduttore e case editrici, e sulla difficile ma a volte magica alchimia che unisce i traduttori ai revisori, gli editor, i redattori con cui lavora ogni giorno; “Ferri del mestiere” raccoglie consigli pratici per chi è alle prime armi, fornendo strumenti per conciliare la preparazione teorica a una buona pratica del tradurre; “L’intervista” ha come protagonista un traduttore o un autore straniero o italiano che parla del suo rapporto con i traduttori e con le sue opere tradotte in altre lingue; infine, “Area di servizio” è un elenco di premi, finanziamenti, residenze e borse di studio con scadenza nei tre mesi successivi alla pubblicazione della rivista.

La redazione è composta da Federica Aceto (direttrice), Vincenzo Barca, Sara Crimi, Chiara Marmugi, Barbara Ronca e Claudia Zonghetti.”

Annunci