WORKSHOP PISA 1° DICEMBRE 2012 – Nel laboratorio di un traduttore

Con il patrocinio gratuito di AITI.

Chiudiamo il 2012 con questo corso, alla sua seconda edizione, rivolto ai colleghi alle prime armi, desiderosi di comprendere i meccanismi di questo nostro complicato e affascinante mondo delle traduzioni. L’idea del Laboratorio è nata lo scorso anno, per rispondere alle tante domande che ci venivano poste da chi è “nuovo del mestiere”. L’esigenza comune era, ed è, quella di non perdere tempo e cominciare a lavorare partendo col piede giusto. Abbiamo provato a rispondere a questo bisogno fornendo strumenti e strategie mirate all’avvio della professione, lavorando “da dentro”, dalla stanza del traduttore, che somiglia un po’ a un laboratorio, in cui è fondamentale conoscere e dosare sapientemente ogni ingrediente che si ha a disposizione.

Da dove partire? Cosa c’è da sapere per fare questo mestiere? A chi rivolgersi? Come trovare clienti? In cosa mi posso specializzare? Come mi presento alle aziende? Sarà scritto bene il mio CV? Posso fare traduzioni legali anche se non ho mai studiato diritto? Devo avere la Partita IVA per lavorare? Come si prepara una fattura?…

Abbiamo preso in carico alcuni di questi bisogni e il corso del 14 aprile scorso è stata la nostra risposta e il nostro incoraggiamento. Questo mestiere richiede passione, pazienza, dedizione, competenza … ma anche tanti strumenti che con tutte queste cose poco hanno a che fare. Abbiamo parlato di CV, di lettere di presentazione, di agenzie di traduzioni e CAT tools. Abbiamo fornito strumenti di marketing online e offline e dato indicazioni su come stabilire i propri prezzi e come scrivere un preventivo. Lo riproponiamo a Pisa persuasi, anche grazie ai feedback delle corsiste (sì, erano 25 donne!), di essere riusciti ad aprire qualche utile finestra, e desiderosi di confrontarci nuovamente con altre sfide, essendo il nostro un mondo in continua evoluzione.

Trovate QUI il programma per esteso.

Interverrà anche Giuseppe Bonavia, il nostro docente dei corsi in materia di adempimenti fiscali per i traduttori, che darà indicazioni in merito ai regimi fiscali più adatti a chi comincia a lavorare come traduttore e parlerà di fatture, ricevute e tenuta della contabilità.

Ricordo che i nostri corsi danno normalmente diritto all’attribuzione di crediti formativi validi ai fini della formazione continua, da parte delle maggiori associazioni italiane di traduttori.

Vi aspettiamo!

Sabato 1° dicembre 2012
ore 10.00 – 13.30 e 14.30 – 18.00

Grand Hotel Duomo
Pisa – Via Santa Maria n. 94

DOCENTI:

Gianni Davico, socio fondatore di Tesi & testi, azienda di traduzioni nata a Torino nel 1995. E’ autore de L’industria della traduzione (Torino, Seb27, 2005), analisi sul mercato delle traduzioni, e ha tenuto conferenze sul tema a Pisa, Torino, Bologna, Roma, Santiago, Treviso, Austin.
Il workshop prevede anche un intervento di Giuseppe Bonavia, commercialista e revisore contabile, esperto in materia di adempimenti contabili e problematiche fiscali per traduttori ed interpreti professionisti. Ha tenuto svariati corsi per traduttori a Pisa, Milano e Roma.

DURATA: 7 ore

Quota di iscrizione (le iscrizioni si chiuderanno il 24 novembre 2012)

–  eur 200.00*

–  eur 160.00* (riservata a iscrizioni early bird entro il 26 ottobre 2012 – soci AITI, allievi EST e STL)

* Le tariffe sono da intendersi IVA INCLUSA.

Il corso è organizzato in collaborazione con la Scuola di traduzione EST. Per i loro allievi STL ha previsto la tariffa scontata di € 160,00. Per ottenere lo sconto è sufficiente scrivere a scuola.est@gmail.com, indicando nome e cognome e corso di EST al quale si è partecipato. Nella stessa mail richiedete il codice per iscrivervi al corso alla tariffa agevolata prevista per voi e poi inviatecelo.

Per ulteriori informazioni e modalità di iscrizione contattare direttamente l’organizzazione del workshop al seguente indirizzo e-mail: stl.formazione@gmail.com oppure al numero: 347 397 29 92

Annunci